top of page

Richiesta lavoro usurante per tutte le categorie della scuola

Abbiamo scritto una pec ai Ministri del lavoro, delle politiche sociali e dell'economia che vi citiamo qui di seguito:


Il sottoscritto Presidente della Confederazione C.S.L.E. (Confederazione Sindacale Lavoratori Europei), LABATE Antonio Luigi Carmelo, con la presente comunica di essere venuto a conoscenza dell'inclusione di alcune categorie della scuola (Maestre delle scuole dell'Infanzia e collaboratori scolastici) nella lista di coloro che possono usufruire del lavoro usurante, mentre non vengono prese in considerazione le altre figure, quali docenti di vario grado e assistenti Amministrativi e Tecnici, il cui lavoro è molto gravoso all'interno delle strutture scolastiche, sia fisicamente che psicologicamente, come lo dimostrano casi presenti in tutta Italia, e di cui, se lo richiederete, vi inoltreremo dovuta documentazione. Infatti gli assistenti Amministrativi e Tecnici operano davanti ai computers per sei ore e anche oltre, il cui fisico viene messo a dura prova dalle radiazioni emessi dai monitor e agli odori nocivi da essi emanati, oltre alle stampanti e ad altri macchinari presenti negli uffici e nei laboratori, di cui spesso per la maggior parte non a norma e quindi ancor più nocivi. Inoltre questo personale viene impiegato anche per lavori usuranti nei loro reparti di appartenenza all'interno dell'istituto. Non si capisce il motivo per cui siano stati esclusi dal beneficio i docenti di scuola elementare, di primo e secondo grado, visto che lo stress psico-fisico dell'attività lavorativa non è inferiore a quello a cui sono sottoposti i docenti delle scuole dell'infanzia, anche perchè alcune volte alle superiori si rischia l'incolumità fisica. Pertanto ritengo giusto che vengano apposti in questa categoria per rispetto della persona e del lavoro che svolgono a rischio della loro incolumità per far funzionare gli istituti. Se tale nostra richiesta non venisse accolta, a tutela dei Lavoratori della categoria, daremo inizio a raccolte firme per azionare dei ricorsi e attueremo lo sciopero, specificando che siamo già in agitazione sindacale. Spero che venga presa in considerazione tale nostra richiesta.


IL PRESIDENTE CSLE

LABATE Antonio Luigi Carmelo

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page