top of page

Controdeduzioni alle dichiarazioni rilasciate dalla Segretaria Nazionale Barbaracci CISL SCUOLA

Di seguito la Pec mandatagli alla Segretaria Barbaracci


Con la presente il sottoscritto Presidente della Confederazione Csle LABATE Antonio Luigi Carmelo, invita la Segretaria Nazionale CISL Scuola BARBACCI a non spingere con le sue dichiarazioni fatte in alcune interviste all' applicazione di quei decreti e leggi assurde e distruttive dell'operato dei Docenti e del personale Ata, quali l'obbligo vaccinale e le sospensioni. Le faccio presente, ma lei ne è sicuramente a conoscenza, che quando sono state applicate le disposizioni di legge, e pertanto sono stati sospesi docenti e ata non vaccinati, il numero dei contaggi non è diminuito anzi è cresciuto. Coloro che non avevano fatto il vaccino non hanno contratto l'infezione mentre le terapie intensive si sono riempite di gente vaccinata e tale dichiarazione viene esperita con dati alla mano. Pertanto le consiglia di intraprendere tutele sindacali ai vostri iscritti, che spesso, in un mondo impervio come quello scolastico,ne hanno bisogno. La informo inoltre che la Confederazione sindacale CSLE con il Comparto Scuola sta già provvedendo a contrastare il malessere che ha creato la violazione dei diritti del lavoratore, la violazione della Costituzione Italiana spudoratamente fatta dal Governo Draghi e da alcuni Ministri (quali Salute e Scuola) e da voi, che ha creato disparità professionale, precarietà economica, danni psicofisici e malumori all'interno degli istituti scolastici fra il personale vaccinato e non vaccinato, violando la dignità umana e il loro diritto al lavoro. Pertanto noi siamo pronti a contrastare e a tutelare il lavoratore della Scuola dalle menzogne e dalle applicazioni di leggi folli e incoerenti. Noi diciamo basta al servilismo politico, bisogna fare i sindacalisti apolitici, in quanto questa situazione si é creata proprio a causa del bussines dei vaccini non curativi ma sperimentali. Tale azioni che noi facciamo lo dobbiamo ai Lavoratori e a coloro che sono morti a causa del vaccino. Pertanto si chiede che la smettiate di enunciare fatitiche proiezioni di contaggi e fornire soluzioni, cercando di emulare virologi seri. Ritengo sia più utile che voi, sindacato dei lavoratori, vi occupiate della tutela dei vostri iscritti risolvendo i problemi presenti nelle scuole che certamente non sono legati all'obbligo vaccinale peraltro incostituzionale.Come ultima considerazione le rammento che avete già fallito con la raccolta firme per la permanenza di Draghi al Governo a vostro dire fatto dal mondo scuola e vi consiglio invece di fare in modo che il mondo scuola possa ritrovare i criteri di avere dei sindacati che difendono i loro diritti.


IL PRESIDENTE CSLE LABATE Antonio Luigi Carmelo

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page